Lunedì 13 Aprile 2009

Pirati; Il capo dei predoni dopo blitz Usa: americani nel mirino

Mogadiscio, 13 apr. (Apcom) - Il capo dei pirati somali che hanno tenuto per cinque giorni in ostaggio il capitano americano Richard Phillips nel Golfo di Aden - poi liberato con un blitz delle unità speciali della Marina militare americana - rinnova le minacce di vendetta per la morte di tre dei suoi uomini e precisa: ora gli americani sono obiettivo prioritario. "Questi americani bugiardi hanno ucciso i nostri amici, che avevano accettato di liberare gli ostaggi senza riscatto, ma vi dico che ora ci saranno rappresaglie - ha dichiarato Abdi Garad, capo del gruppo di pirati nel mirino delle unità Usa, all'agenzia France Press -, in particolare daremo la caccia a cittadini americani che viaggiano nelle nostre acque". Garad dice anche che "gli attacchi saranno intensificati, anche molto lontano dalle acque somale, e spero che la prossima volta che ci sarà un ostaggio americano non si aspetteranno da noi alcuna pietà". (fonte Afp)

Orm

© riproduzione riservata

Tags