Martedì 28 Aprile 2009

Rai; Masi: Nel 2009 rischio perdita pubblicità fino a 150 mln

Roma, 28 apr. (Apcom) - Si rischianno perdite fino a 150 milioni di euro per la flessione della pubblicità nel 2009. E' l'allarme lanciato a Palazzo San Macuto dal dg della Rai, Mauro Masi, che snocciola le cifre della crisi economica che ha colpito anche Viale Mazzini e, in particolare, il capitolo riguardante le entrate da spot: "Il mercato pubblicitario è pesantemente influenzato dalla congiuntura economica", ha spiegato Masi precisando che "i risultati economici del primo trimestre hanno registrato un peggioramento di 20 milioni di euro rispetto a quanto previsto per lo stesso periodo nel budget 2009 approvato dal Cda". Si tratta di "una perdita di 27 milioni di euro trimestre su trimestre". Una tendenza che, "se confermata e al momento pare anche in peggioramento", porterebbe a una perdita per la pubblicità che dai 55 milioni previsti nel budget previsionale, "potrebbe arrivare fino a 150 milioni". In termini assoluti, aggiunge Masi, si passerebbe da ricavi per 1143 milioni a 1048 milioni di euro. I risultati di esercizio del gruppo sarebbero quindi in perdita di circa 120 milioni.

Grb

© riproduzione riservata