Domenica 29 Marzo 2009

Sudafrica2010; Abete pensa all'Irlanda: Può essere sfida decisiva

Roma, 29 mar. (Apcom) - All'indomani della vittoria dell'Italia per 2-0 a Podgorica sul Montenegro, il presidente della Federcalcio, Giancarlo Abete, ha fatto il punto sul girone degli azzurri proiettandosi già alla sfida di mercoledì prossimo a Bari contro l'Irlanda. "E' una partita importante perché abbiamo terminato la prima parte del girone e può essere decisiva, - le parole del masssimo dirigente della FIGC a Sky - con una vittoria il vantaggio salirebbe a 5 punti e diventerebbe importante. Stiamo vedendo come siano in difficoltà Francia, Portogallo e Romania: nessuno parte con la sicurezza di partecipare ai mondiali". A proposito di una presunta sfuriata del commissario tecnico nell'intervallo dell'incontro di ieri, Abete chiarisce: "Lippi a fine partita ha detto quello che tutti hanno verificato: c'è stato un secondo tempo in crescita, si è iniziato con qualche difficoltà, con l'infortunio di Di Natale, ma nella ripresa siamo cresciuti e meritato il successo. Poi è arrivata la buona notizia del pareggio della Bulgaria, che ci aiuta". In merito alla sfida di mercoledì al San Nicola il presidente federale chiarisce di non aspettarsi un clima teso dopo la mancata convocazione del barese Antonio Cassano: "Mi aspetto grande sostegno, i biglietti sono tutti venduti e lo stadio sarà pieno. Per la città di Bari e per tutta la Puglia è una grande opportunità, per applaudire la nazionale. Abbiamo scelto Bari in due occasioni fondamentali - ha concluso Abete - contro la Scozia nel 2007 (nelle qualificazioni ad Euro2008) e per la partita contro l'Irlanda di mercoledì".

CAW

© riproduzione riservata