Sabato 11 Aprile 2009

Usa; Obama: nessun Paese può risolvere da solo problemi

Washington, 11 apr. (Ap) - Nessun Paese può risolvere da solo le sfide derivanti dalla crisi finanziaria, dai cambiamenti climatici e delle armi nucleari: lo ha affermato Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama nel suo discorso radiofonico settimanale, nel quale ha lanciato appello a un fronte unito delle nazioni come già avvenuto nel vertice del G20 di Londra. "Gli Stati Uniti devono fare da guida, ma la nostra migliore possibilità di risolvere questi problemi senza precedenti vengono dall'agire di concerto con le altre nazioni", ha sottolineato Obama, che ha invitato a seppellire le divisioni di partito: "Con la posta in gioco non possiamo rinunciare al dialogo, non possiamo permetterci che vecchi dissapori ci impediscano di fare progressi in questioni di interesse comune". Infine Obama ha ricordato le festività pasquali della cristianità e dell'ebraismo: "Sono due feste differenti con tradizioni proprie molto diversi, ma sembra appropriato festeggiarle nell'arco della stessa settimana: in un senso più ampio, costituiscono entrambe un momento di meditazione e rinnovamento, un'occasione per riflettere più a fondo sulle responsabilità verso noi stessi e gli altri, non importa chi siamo, da dove veniamo e quale fede professiamo".

Mgi

© riproduzione riservata