Addio ad Alessandro, morto sul lavoro «Ciao Vezzo, nel cuore rimarrà il tuo sorriso»
Alessandro Vezzoli in una foto del suo profilo Facebook (Foto by Facebook)

Addio ad Alessandro, morto sul lavoro
«Ciao Vezzo, nel cuore rimarrà il tuo sorriso»

Alessandro Vezzoli, 28enne di Romano, lascia mamma, papà e due fratelli gemelli. Lavorava su un cantiere a Milano quando è stato colpito alla testa da un tondino. Il cordoglio degli amici sul web.

Era andato a convivere da poco con la sua ragazza, era in un periodo di grande serenità che purtroppo è stata spezzato tragicamente mentre era al lavoro. Alessandro Vezzoli si è spento venerdì in ospedale al Niguarda, dove era arrivato in condizioni disperate per una profonda ferita alla testa provocata da un tondino che gli era precipitato addosso quando era senza caschetto protettivo. Operato d’urgenza per ridurre i traumi celebrali, poche ore dopo essere uscito dalla sala operatoria il suo fisico non ce l’ha fatta ed è morto. La salma è a disposizione dell’autorità giudiziaria in attesa di essere riconsegnata alla famiglia per le esequie.

Alessandro Vezzoli lascia nel dolore la mamma Vesna, il papà Giuliano e due fratelli gemelli Davide e Thomas. Sul suo profilo Facebook, sono molti gli amici che hanno voluto ricordarlo, tra i messaggi più belli quello di un’amica: «I o in cuor mio avrò sempre un posto per il tuo sorriso... Ovunque tu sia, grazie per aver fatto del bene a me e a chi ti ama tanto».


© RIPRODUZIONE RISERVATA