Il medico della Remer salva giocatore PalaFacchetti, manca il  defibrillatore
Il dottor Roberto Gatti, medico sociale della Remer Treviglio

Il medico della Remer salva giocatore
PalaFacchetti, manca il defibrillatore

Il tempestivo intervento del dottor Roberto Gatti, che è il medico sociale della Remer Treviglio ma è anche un cestista a livello amatoriale del Csi, ha salvato la vita a un giocatore 40enne della Playground di Arzago d’Adda.

È successo lo scorso 27 gennaio al PalaFacchetti di Treviglio, teatro della partita tra la Nuova Pallacanestro Treviglio e la squadra di Arzago. Il 40enne, residente a Pandino (Cremona), dopo circa un quarto d’ora di gioco, si è sentito improvvisamente male accasciandosi al suolo: il suo cuore ha cessato di battere, ma per fortuna era presente, nei panni di cestista della squadra di casa, il dottor Gatti che è subito entrato in azione praticando allo sfortunato giocatore il massaggio cardiaco, nell’attesa del 118, che ha lavorato un’ora per stabilizzare il 40enne, trasportato in ospedale.

Al PalaFacchetti non c’è ancora il defibrillatore che sarà installato in primavera.


© RIPRODUZIONE RISERVATA