«Mattinata pessima» per i pendolari  Il treno parte, ma si ferma per un guasto
I pendolari del treno Bergamo - Milano delle 7.32 in attesa

«Mattinata pessima» per i pendolari
Il treno parte, ma si ferma per un guasto

È successo sul treno da Bergamo a Milano delle 7.32: i passeggeri fatti scendere a Verdello. Ritardi a catena nella fascia oraria più frequentata dai lavoratori e studenti bergamaschi

«Mattinata pessima»: è questa la sintesi dell’avvio di giornata giovedì 12 settembre per i pendolari bergamaschi. Una giornata già di per sè complicata per molte famiglie alle prese con il rientro dei figli a scuola e gli orari da far coincidere al millimetro tra lavoro e famiglia. Il treno 2606 in partenza da Bergamo alle 7.32 ha avuto un guasto subito dopo la partenza e la gente è stata fatta scendere a Verdello. I treni successivi sono arrivati con più di 15’ di ritardo.

Una partenza tutta in salita per i pendolari bergamaschi come si nota dallo sfogo sul gruppo Facebook Quelli del treno - Comitato pendolari bergamaschi che arriva dopo un’estate non certo delle migliori. Delle 8 tratte utilizzate dai pendolari orobici a giugno sono risultate invece affidabili la Treviglio-Cremona e le due linee da Treviglio verso il Passante di Milano. Il voto più basso in assoluto, quanto ad affidabilità del servizio ferroviario regionale, nel giugno scorso spetta alla Milano-Brescia-Verona che è una tratta della linea fondamentale tra Milano e Venezia. Per intenderci: non è una linea secondaria, ma interessata anche dai traffici cargo più intensi, oltre che dai treni ad alta velocità, che però da Bivio Casirate a Brescia viaggiano su una linea dedicata.


© RIPRODUZIONE RISERVATA