Ospedali, nuove norme sulle ferie In estate si tagliano posti e interventi
L’ospedale Papa Giovanni

Ospedali, nuove norme sulle ferie
In estate si tagliano posti e interventi

Negli ospedali bergamaschi la nuova direttiva Ue su tempi di riposo e turni del personale pesa sull’organizzazione di posti letto e interventi chirurgici.

Estate, tutti in ferie. Anche gli ospedali. Quest’anno, con l’entrata in vigore nel novembre scorso della direttiva Ue su tempi di riposo e turni del personale ospedaliero, c’è una variabile in più che pesa in modo non indifferente sulla quadratura del cerchio per l’organizzazione e gestione di posti letto e interventi chirurgici. Problema diffuso in tutti i i presidi ospedalieri della Bergamasca.

Si comincia con il Papa Giovanni di Bergamo, dove la direzione ha scelto di garantire urgenze, attività per parti, patologie oncologiche, trapianti (e non è così scontato ovunque). Ma si riduce del 5% i posti letto e si tagliano le sessioni di interventi chirurgici. La chiusura delle sale operatorie è a macchia di leopardo, ma per alcune specialità si arriva al 25%.


Due pagine su L’Eco di Bergamo in edicola il 15 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA