Perde la memoria, ritrovato a Treviglio 88enne di Sondrio salvato dai carabinieri

Perde la memoria, ritrovato a Treviglio
88enne di Sondrio salvato dai carabinieri

I Carabinieri della stazione di Treviglio hanno soccorso un 88enne, individuato in stato confusionale nell’area vicino alla stazione ferroviaria di Treviglio Centrale.

L’uomo, proveniente da Sondrio, probabilmente in un momento di perdita temporanea della memoria, è stato rintracciato nella Bassa Bergamasca da una pattuglia di militari. I militari, notando subito lo sguardo ed il comportamento “smarrito” dell’anziano, si sono avvicinati capendo sin da subito che si “era perso”. Nell’immediatezza hanno chiesto supporto ad un medico incontrato occasionalmente alla Stazione Ferroviaria per controllare lo stato di salute dell’88enne. Nessun problema di carattere fisico, ma soltanto una temporanea difficoltà dell’uomo legata all’avanzata età. Accompagnato in Caserma a Treviglio, i Carabinieri, dopo alcuni accertamenti, hanno poi individuato ed avvisato il figlio dell’88enne, in questi giorni all’estero per lavoro, che a sua volta ha avvisato un parente bergamasco.

Nel frattempo, arrivata l’ora del pranzo, l’anziano ha consumato nella mensa interna dei Carabinieri – quale improvvisato ospite - un caldo pasto, sicuramente rifocillante vista la fredda giornata odierna.

L’epilogo a lieto fine, con il riaffidamento dell’uomo alla nipote da parte dei Carabinieri.


© RIPRODUZIONE RISERVATA