Zingonia, bruciano ancora le torri È  l’ottavo rogo  in due mesi

Zingonia, bruciano ancora le torri
È l’ottavo rogo in due mesi

I carabinieri pensano si tratti di una guerra tra spacciatori. Presto le torri saranno abbattute.

Non abbiamo nemmeno potuto finire di scrivere dell’incendio della notte tra domenica e lunedì che questa mattina un altro incendio si è sviluppato nelle torri. L’incendio, l’ottavo nel giro di due mesi, nei condomini di Zingonia in corso Europa. Lunedì 27 agosto le fiamme si sono sviluppate verso le 13 e sono intervenute tre squadre dei vigili del fuoco da Bergamo.

Domenica 26 agosto alle 21,30 le fiamme si sono sviluppate in un appartamento al piano rialzato del palazzone Anna 3, disabitato e pieno di immondizia. Sono intervenute due squadre dei vigili del fuoco di Dalmine e Treviglio che hanno lavorato un paio d’ ore per domare le fiamme. Sul posto anche i carabinieri. L’ultimo incendio in una delle torri risale a giovedì scorso, all’ Anna 2. Anche in quel caso era andato in fiamme un appartamento pieno di rifiuti.

La pista che stanno seguendo i carabinieri di Zingonia è che all’origine dei roghi ci sia una guerra tra spacciatori, che appiccano il fuoco negli alloggi dove sarebbe nascosta la droga dei concorrenti. Giovedì scorso alcuni testimoni avrebbero visto due extracomunitari fuggire dall’Anna 2 proprio mentre le fiamme iniziavano a divampare al quarto piano del palazzo che, concluso l’intervento dei vigili del fuoco di Dalmine, Treviglio e Bergamo, era stato dichiarato inagibile con un’ordinanza firmata dal sindaco Enea Bagini.

Anche l’ Anna 3 è stato dichiarato inagibile dopo il primo incendio di inizio agosto mentre nell’Athena 1 sono state abbattute le scale dei primi due piani in modo da evitare l’ accesso. Restano solo tre condomini ancora abitati da sette famiglie per le quali è in corso di definizione una sistemazione alternativa. L’ abbattimento delle torri è già previsto ed è in corso la gara per l’assegnazione dei lavori di demolizione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA