Addio alla signora della «Marianna» Città Alta, morta Oriana Fabbri Panattoni
Oriana Fabbri Panattoni in una foto di

Addio alla signora della «Marianna»
Città Alta, morta Oriana Fabbri Panattoni

Si è spenta a 90 anni Oriana Fabbri Panattoni, fondatrice con il marito Enrico dello storico locale in Città Alta.

«Per tutti, era lei la Marianna». E in tanti, ancora, la ricorderanno così. In fondo, dietro a quel bancone Oriana Fabbri Panattoni ci ha passato una vita intera, dal primo giorno – era il 1° novembre 1953 – fino alla scorsa settimana. Si è spenta all’età di 90 anni nel pomeriggio di domenica 8 aprile, pochi metri sopra quel bancone, da cui ha visto cambiare Bergamo e l’Italia.

Erano gli anni del boom economico, quando insieme al marito Enrico si lanciò nella scommessa di rilevare quello che sarebbe diventato, grazie a loro, uno dei locali più amati dai bergamaschi. Le valigie, Oriana ed Enrico, le avevano fatte pochi anni prima, nel 1946, quando neppure ventenni lasciarono la loro Toscana per approdare a Bergamo, prima in via Colleoni, poi a Colle Aperto, da dove non si sarebbero più spostati. Originaria di Pescia, in provincia di Pistoia, Oriana Fabbri Panattoni era ormai bergamasca fino all’anima: «Era innamorata del suo lavoro e la maggior parte del suo tempo l’ha sempre passata tra queste mura – ricorda il nipote, Niccolò Panattoni –. Le piaceva stare tra la gente, parlare con tutti e fino a qualche giorno fa scendeva al bar e passava ancora un po’ di tempo con noi».

Leggi di più acquistando a 0.99 euro la copia digitale del 9 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA