Al telefono carpivano le informazioni Truffe ai danni degli anziani, due arresti

Al telefono carpivano le informazioni
Truffe ai danni degli anziani, due arresti

Avevano base a Lodi, ma colpivano anche la Bergamasca. Arrestati due truffatori di origine napolatana.

La «base» dei due truffatori napoletani arrestati dai carabinieri di Vercelli per numerose truffe a danno di anziani era un albergatore di Lodi. I due malviventi, dopo aver ricevuto indicazioni dai «centralinisti», domiciliati in Spagna, sulle vittime da colpire, agivano appunto nelle province di Bergamo, ma anche Vercelli, Novara, Torino, Alessandria, Aosta, Genova, Imperia, La Spezia, Pavia, Milano, Lodi, Brescia, Padova, Vicenza, Varese, Verona, Cremona, Parma, Mantova e Firenze.

La banda utilizzava un copione consolidato: al telefono si cercava di carpire dalla stessa vittima informazioni sul parente o sul figlio, autore di un presunto incidente. La vittima, sotto stress, accettava la richiesta di denaro e oggetti preziosi per favorire la scarcerazione del parente. La banda utilizzava schede telefoniche intestate a persone inesistenti o acquistate in forma anonima in Spagna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA