Atalanta, stasera c’è il Cagliari Bergamo carica per tornare a sorridere

Atalanta, stasera c’è il Cagliari
Bergamo carica per tornare a sorridere

Non sarà come tutte le altre, anzi, sarà una serata speciale, una sorta di ringraziamento da parte del pubblico bergamasco verso questa squadra, che senza dubbi ha fatto miracoli calcistici in queste due stagioni di super Atalanta.

Ora l’Europa League è solo un ricordo e non resta che concentrarsi sul campionato e tornare subito a vincere. Al Comunale alle 20,30 arriva il Cagliari degli ex Padoin e Cigarini e dell’attaccante Pavoletti, subito sbloccatosi in campionato e pericolo numero uno così come tutta la squadra rossoblù, che l’anno scorso ha battuto in entrambe le circostanze quella di Gasperini.

L’umore sotto i tacchi dei giocatori è stato rialzato sia dalle parole ottimiste del tecnico in sala stampa, ormai prossimo al rinnovo del contratto, e dalla presenza dei tifosi a Zignonia nel corso della rifinitura. Bisogna pensare ad una nuova stagione, ad un campionato che può rilanciare le ambizioni europee dei nerazzurri, che possono contare su una rosa numericamente importante, fin troppo, e alternative d’attacco a non finire, con diverse scelte che allettano sicuramente il tecnico piemontese.

Proprio contro i rossoblù potrebbero esserci novità negli undici pronti a rifarsi della delusione danese. Davanti a Gollini la difesa è obbligata, con Mancini, Djimsiti e Masiello unici rimasti dopo la battaglia in Danimarca: Toloi e Palomino sono out. A metà campo due cambi sugli esterni, con il rientro di Hateboer e la nuova chance da titolare ad Alì Adnan dopo l’ottima prova con la Roma e il buon inserimento contro il Copenaghen. A metà campo Valzania è favorito su Freuler, mentre l’unico intoccabile pare de Roon: il tutto però sempre condizionato dalle scelte di mister Gasperini che ci ha sempre abituato a cambiamenti dell’ultima ora. La novità potrebbe essere in attacco, dopo la grande prestazione all’esordio e la doppietta a Roma: Rigoni è favorito in un ipotetico tridente con Gomez e Barrow.

Parola al campo, la voglia dei nerazzurri di ripartire a mille sarà tanta, anche per proseguire l’ottimo successo sul Frosinone e il quasi colpaccio con la Roma: bisogna approfittare di questo inizio di stagione per mettere punti in cascina, tornare a guardare la tv al giovedì, ma essere più freschi la domenica mentre le dirette avversarie saranno invece in campo negli impegni europei settimanali. Non è una bocciatura, anzi, il calcio va così, i rigori sono sempre un terno al lotto, giustamente l’Atalanta non deve avere rimpianti, non deve stravolgere nulla di quanto buono fatto in questi due anni e soprattutto i tifosi, costretti loro malvoglia a tornare nella dimensione italica, sapranno nuovamente spingere Papu Gomez (un leader dal dischetto si deve presentare anche a costo di sbagliare) e compagni verso un nuovo traguardo europeo.

Le probabili formazioni

Atalanta (3-4-3): 91 Gollini; 28 Mancini, 19 Djimsiti, 5 Masiello; 33 Hateboer, 15 de Roon, 4 Valzania, 53 Alì Adnan; 24 Rigoni, 99 Barrow, 10 Gomez. A disp.: 31 Rossi, 1 Berisha, 13 Bettella, 21 Castagne, 11 Freuler, 8 Gosens, 88 Pasalic, 22 Pessina, 7 Reca, 20 Tumminello, 91 Zapata. All. Gasperini.

Cagliari (4-3-1-2): 28 Cragno; 33 Srna, 56 Romagna, 15 Klavan, 20 Padoin; 18 Barella, 8 Cigarini, 29 Castro; 21 Ionita; 25 Sau, 30 Pavoletti. A disp.: 1 Rafael, 16 Aresti, 24 Faragò, 2 Pajac, 3 Andreolli, 22 Lykogiannis, 19 Pisacane, 6 Bradaric, 17 Farias, 9 Cerri, 12 Daga, 4 Dessena. All. Maran.

Arbitro: Maresca di Napoli.

Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 2 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA