Bergamo, Rdt sotto l’1 in provincia Ats:  47 casi ogni 100 mila abitanti

Bergamo, Rdt sotto l’1 in provincia
Ats: 47 casi ogni 100 mila abitanti

Il report settimanale di Ats Bergamo: dal 13 al 19 gennaio 151 positivi al Covid in meno rispetto alla settimana precedente. «Curva epidemiologica con valori bassi in assoluto».

Sono 537 i nuovi casi di positivi a Covid-19 registrati da Ats Bergamo nell’ultima settimana in città e provincia, con una media giornaliera di 77 casi, in chiara diminuzione (-151) rispetto al dato della settimana precedente (6-12 gennaio), che vedeva un aumento pari a 688 casi. « Ciò si traduce in una riduzione della curva epidemica, su valori bassi in assoluto. Il valore di incidenza complessivo settimanale scende a 47 casi per 100.000 abitanti» spiegano Alberto Zucchi, Elvira Beato, Roberta Ciampichini del Servizio epidemiologico aziendale Ats Bergamo.

Le «aree critiche» (sia pur su valori, come detto, assolutamente contenuti) sono rappresentate dagli Ambiti del Basso ed Alto Sebino; Val Cavallina; Isola Bergamasca, Treviglio e Romano. Le aree in miglioramento sono quelle degli Ambiti di Grumello e Bergamo. L’ambito di Bergamo, in particolare, risolto il focolaio della Casa circondariale, è in rapida discesa verso una situazione di contenimento medio. I tassi di incidenza maggiormente elevati per singolo comune sono rappresentati dai Comuni di Fonteno (ma a causa di soli due casi), Tavernola Bergamasca, Predore, Sotto il Monte Giovanni XXIII, Selvino e Filago. I comuni maggiormente impattati nella settimana in studio, come variazione in incremento rispetto alla settimana precedente, sono quelli di Sotto il Monte Giovanni XXIII (+7), Castelli Calepio (+7), Fara Gera d’Adda (+6), Filago (+5), Costa Volpino (+5). Il comune di Villa di Serio, segnalato due settimane fa come critico, si segnala per il sostanziale estinguersi del focolaio (altri -8 casi). Il numero di Comuni con zero casi incidenti è arrivato a ben 116. Anche il Comune di Torre de’ Busi ha completamente risolto il focolaio esistente, tornando a zero casi incidenti. La Valle Brembana e la Valle Imagna risultano anche questa settimana pressoché completamente «puliti» da nuovi casi.

LEGGI QUI I DATI ATS BERGAMO COMUNE PER COMUNE

Questa settimana, l’insieme degli indicatori esprime complessivamente, a livello provinciale, una situazione di riduzione della curva epidemica.Il valore di Rdt provinciale è sceso sotto il valore di 1 (0,8 con intervallo di confidenza 0.74-0.92). «Gli importanti segnali positivi complessivi che emergono dal monitoraggio di questa settimana – spiegano gli esperti di Ats Bergamo – ci spingono a ribadire l’importanza di mantenere elevata l’attenzione sulle aree in cui singoli comuni presentano nuovi focolai o la prosecuzione di focolai già esistenti, rinforzando il messaggio relativo alla necessità di rispettare - e far rispettare - rigorosamente tutte le norme previste, in particolare sul distanziamento sociale e sull’utilizzo dei mezzi di protezione individuale (mascherina, lavaggio delle mani, etc), in quanto gli sforzi comuni, frutto della resilienza straordinaria della popolazione bergamasca, stanno continuando a dare esiti importanti per il contenimento e la riduzione dell’epidemia nel nostro territorio».


Leggi l’analisi del report settimanale di Ats Bergamo con gli esperti sull’edizione de «L’Eco di Bergamo» in edicola giovedì 21 gennaio 2021.

© RIPRODUZIONE RISERVATA