Che pioggia, ma ancora per poco «Nel weekend sole (quasi) ovunque»

Che pioggia, ma ancora per poco
«Nel weekend sole (quasi) ovunque»

Una nuova perturbazione, leggera, è attesa per lunedì, ma dovrebbe essere l’ultima prima dell’estate.

«Ombrelli aperti, l’ennesima perturbazione dal Nord Europa porterà maltempo sull’Italia fino a venerdì»: lo conferma in una note il meteorologo di 3bmeteo.com, Edoardo Ferrara. «Giovedì piogge e temporali sparsi guadagneranno soprattutto il Centronord, risultando localmente intensi e accompagnati da grandine. Venerdì il maltempo si concentrerà al Sud e sul medio versante Adriatico ma con fenomeni in graduale attenuazione; migliora al Nord e Toscana con ampi rasserenamenti in progressiva estensione anche a Umbria e Lazio. «Saranno possibili locali nubifragi, giovedì in particolare su Levante Ligure, alta Toscana, alto Piemonte e nordovest Lombardia, ma venerdì anche al Sud».

«Il tutto verrà accompagnato da un nuovo calo delle temperature, che potranno riportarsi sotto le medie del periodo con massime talora sotto i 20°C. Potrà così tornare a nevicare sulle cime più alte dell’Appennino, a tratti fin verso i 1600-1700 metri su quello settentrionale, ma anche sulle Alpi fin verso i 1500-1800 metri» prosegue Ferrara. «Si confermano buone notizie per il fine settimana: l’alta pressione sarà in rinforzo e porterà sole prevalente su gran parte della Penisola, salvo ultime piogge al Sud sabato e qualche nuovo rovescio o temporale su Alpi e Nordovest domenica, ma soprattutto dalla serata. Le temperature saranno inoltre in decisa ripresa tanto che si potranno raggiungere punte di 26-27 gradi specie su Valpadana e regioni tirrenichi».

«Lunedì una nuova veloce perturbazione porterà qualche rovescio o temporale al Centronord, ma si tratterà probabilmente dell’ultima. Da metà della prossima settimana sembra infatti tornare l’anticiclone subtropicale, che riporterà il bello stabile ma soprattutto un primo assaggio d’estate soprattutto al Centrosud. Il Nord dovrebbe invece rimanere ai margini con maggiore variabilità e rischio di qualche acquazzone o temporale, in primis sulle Alpi» concludono da 3bmeteo.com.


© RIPRODUZIONE RISERVATA