Cielo azzurro e temperature su Ma attenzione al vento forte

Cielo azzurro e temperature su
Ma attenzione al vento forte

La Protezione Civile ha emesso un avviso di ordinaria criticità per la giornata di venerdì.

La Sala operativa segnala anche un codice giallo (ordinaria criticità) per rischio vento forte sulle zone omogenee IM-01 (Valchiavenna, provincia Sondrio), IM-02 (Media-bassa Valtellina, provincia Sondrio), IM-03 (Alta Valtellina, provincia Sondrio), IM-04 (Laghi e Prealpi varesine, provincia Varese), IM-05 (Lario e Prealpi occidentali, province di Como e Lecco), IM-06 (Orobie bergamasche, provincia Bergamo), IM-07 (Valcamonica, province Bergamo e Brescia), IM-08 (Laghi e Prealpi orientali, province Bergamo e Brescia), IM-09 (Nodo Idraulico di Milano, province Como, Lecco, Monza Brianza, Milano e Varese), IM-12 (Bassa pianura occidentale, province di Cremona, Lodi, Milano e Pavia) e IM-14 (Appennino pavese, provincia di Pavia).

Per la giornata del 10 marzo non si prevedono precipitazioni, ma è atteso un generale rinforzo dei venti da Nord (i quali risulteranno a carattere di Foehn su valli alpine, prealpine e settori di pianura), che potranno favorire l’innesco di incendi boschivi. I fenomeni di ventilazione più intensi si attendono sui settori nord-occidentali della regione, oltre i 700 metri. In pianura la fase più intensa sarà tra le ore 10 e le ore 18 di venerdì 10. Per sabato 11si prevede una generale attenuazione della ventilazione su tutti i settori.

La Sala operativa della Protezione civile regionale, coordinata dall’assessore Simona Bordonali, ha emesso un avviso di moderata criticità (codice arancione) per rischio incendi boschivi, dalle ore 00 del 10 marzo, sulle zone F5 (Lario, Unione delle Comunità Montane: Alto Lario Occidentale, Alpi Lepontine, Lario Intelvese, Triangolo Lariano, Lario Orientale, Valle di San Martino, Valsassina, Valvarrone, Val d’Esino Riviera) e F10 (Mella - Chiese:Unione delle Comunità Montane di Valle Trompia e Val Sabbia).


© RIPRODUZIONE RISERVATA