Cimitero di Almè, annaffiatoi a gettone «Come i carrelli del supermercato»

Cimitero di Almè, annaffiatoi a gettone
«Come i carrelli del supermercato»

il sindaco massimo Bandera in campo contro furti e vandalismi. Una gettoniera anche per le scope.

Gli annaffiatoi del cimitero un po’ come i carrelli al supermercato. Per evitare il disordine di arnesi sparsi qua e là, l’Unione dei Comuni di Almè e Villa d’Almè corre ai ripari decidendo di installare al cimitero di via Roma porta annaffiatoi e porta scope a gettoniera. Un modo per evitare che gli strumenti vadano persi, o peggio ancora distrutti ma anche per rendere sempre più efficiente il servizio, evitando che restino in giro. «È un sistema innovativo – precisa il sindaco di Almè e vice presidente dell’Unione, Massimo Bandera – per mettere a disposizione dei cittadini scope, palette e annaffiatoi. Come si fa nei supermercati con i carrelli della spesa, anche al cimitero si potranno dal nuovo anno ritirare da un distributore gli attrezzi necessari per la pulizia e la cura delle tombe e dei loculi dei colombari. Basterà inserire una moneta da un euro per sbloccare il lucchetto che ferma gli strumenti. Una volta utilizzati, li si riporta nei distributori e si recupera la moneta».


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale dell’Eco di Bergamo del 9 dicembre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA