Da Bergamo a Piazza Brembana in bici Assegnati i lavori, il sogno presto realtà

Da Bergamo a Piazza Brembana in bici
Assegnati i lavori, il sogno presto realtà

È uno di quei progetti che possono cambiare la viabilità e soprattutto il turismo di un territorio grande come la Valle Brembana. Su L’Eco di Bergamo gli ultimi dettagli e i commenti sulla pista ciclabile che collegherà Bergamo a Piazza Brembana (Sì, Piazza Brembana).

Da Bergamo a Piazza Brembana in bicicletta, senza auto tra i pedali, in mezzo ai tesori della natura del Parco dei Colli e poi della Valle Brembana. Il sogno di tantissimi appassionati di due ruote, ma non solo, sta per diventare realtà. La Provincia ha assegnato all’impresa Fratelli Rota Nodari di Almenno San Bartolomeo i lavori per la realizzazione della ciclovia tra l’ex stazione ferroviaria di Sombreno, in territorio di Almè, e l’ex stazione ferroviaria di Brembilla, in territorio di Zogno. Il tracciato di quasi otto chilometri ripercorrerà l’ex sedime ferroviario collegandosi alla rete ciclabile di Bergamo, tramite il Parco dei Colli.

L’intervento, con un costo preventivato di un milione e 200 mila euro (finanziato per 600 mila euro dalla Provincia, per 415 mila euro dalla Regione e per i restanti fondi dai comuni della valle, in particolare Sedrina, Almè e Villa d’Almè, e dalla Comunità montana Val Brembana), dovrebbe concludersi nell’arco di un anno.

In questo video di BergamoTV i commenti del consigliere delegato Pasquale Gandolfi e del sindaco di Almé Massimo Bandera.

Il progetto prevede la partenza della ciclabile dall’ex stazione ferroviaria di Sombreno, quindi la prosecuzione nei comuni di Almè e Villa d’Almè, utilizzando quattro ponti e le 11 gallerie dell’ex sedime, che saranno di nuovo illuminate. Il tunnel più lungo sarà quello all’altezza della località Maivista, di 220 metri. Si passerà accanto sette ex stazioni ferroviarie: Sombreno, Almè, Villa d’Almè, Clanezzo, Lisso, Sedrina e Brembilla.

Il percorso si concluderà sul piazzale delle Grotte delle meraviglie, in territorio di Zogno. Per prendere di nuovo la ciclovia della Val Brembana bisognerà poi reimmettersi sull’ex statale, fino al piazzale del mercato di Zogno. «L’idea di recuperare l’ex sedime a uso ciclopedonale – spiega il sindaco di Sedrina Stefano Micheli – nacque tre anni fa coinvolgendo soprattutto il nostro Comune, Almè e Villa d’Almè. Per noi sarà un’opportunità importante: per esempio, gli abitanti di Botta potranno raggiungere il capoluogo a piedi o in bici senza più passare dall’ex statale, pensiamo per esempio ai ragazzi che verranno a scuola, mentre i residenti di Campana potranno raggiungere Villa d’Almè in sicurezza».


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 9 febbraio 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA