Dopo il vento e il temporale della notte ecco la neve a bassa quota - foto e previsioni

Dopo il vento e il temporale della notte
ecco la neve a bassa quota - foto e previsioni

Che temporale quello tra mercoledì e giovedì. Dopo il sole della mattinata, è arrivato il maltempo con tanto di neve a bassa quota.

Solo il tempo bizzarro di una primavera in arrivo, è capace di portarvi dal sole e dai +13,7 °C diurni, a vedere dopo poche ore dei grossi fiocchi di neve umida, ad imbiancare fino ai 560 m di Olmo, con ben +3 °C, verso le ore 22.

Era previsto sì un breve transito perturbato, che sembrava però più intenzionato alle Venezie e all’Adriatico, invece l’aria fredda che tracimava dalle Alpi con la perturbazione da Nord-Ovest, ha richiamato alcune ore di umidità da Sud-Ovest, ed ha così confezionato l’inattesa neve sulle Orobie e sui fondovalle. E ci siamo permessi anche qualche tuono nevoso, prima che la linea di contrasto scivolasse verso Sud, come previsto, liberando i nostri cieli nel corso della notte.

È da tutto questo trambusto atmosferico, degno di essere descritto, che è poi nata nella notte una nuova fase di vento da Nord, già da giovedì mattina a ripulire i nostri cieli, con sole e aria più asciutta. Un po’ di sole giovedì, ma marzo, per il weekend, pare avere altre intenzioni invernali per noi.

«L’impulso freddo sta attraversando rapidamente l’Italia e si sposta verso le regioni adriatiche – spiega il meteorologo di 3bmeteo.com Daniele Berlusconi –: in queste ore piogge e temporali stanno interessando Nord Est e gran parte del Centro Sud, con neve fino a quote collinari tra Veneto, Emilia orientale, Romagna e Marche; a tratti nevica fino in pianura a ridosso dell’Appennino bolognese e modenese. Il vortice di bassa pressione è alimentato da aria molto fredda che ha valicato le Alpi e ha determinato anche un brusco calo delle temperature, soprattutto in montagna, dove la colonnina di mercurio è tornata sotto lo zero».

Il tempo è invece già rasserenato al Nord Ovest, ed entro sera è atteso un miglioramento anche al Centro e al Nord Est. Il vortice sarà seguito da forti venti di maestrale in Sardegna e sul Tirreno, con raffiche fino a 100 Km/h, e di grecale sull’Adriatico.

«Una tregua temporanea è attesa durante la giornata di venerdì, seppur con ancora acquazzoni sparsi al mattino sulle regioni meridionali – proseguono da 3bmeteo.com –, ma il tempo è destinato a peggiorare dal Nord Ovest già in serata per l’arrivo dell’ennesima perturbazione di questa serie. Sabato tornerà a piovere, anche intensamente, dapprima al Nord e poi anche al Centro, con nevicate a quote piuttosto basse, in collina al Nord Ovest, oltre 600-800 m al Nord Est, dai 1000-1200 m sull’Appennino settentrionale. Al Sud la giornata sarà discreta con le prime piogge che giungeranno solo in serata in Campania. Domenica ancora instabile con occasione per altre piogge ed acquazzoni, specie al Nord Est, Tirreniche e Meridione».

«Si preannuncia un marzo molto vivace, a tratti freddo e ventoso sulla nostra Penisola. L’anticiclone europeo, che ha dominato tutta la prima parte dell’Inverno, rimarrà defilato in Atlantico anche nei prossimi giorni, permettendo la discesa di nuovi impulsi di aria fredda verso la Stivale. Non ci sarà una partenza anticipata della Primavera - concludono da 3bmeteo.com -, ma la prima parte del mese sarà caratterizzata dal transito di frequenti perturbazioni e di temperature anche sotto le medie del periodo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA