Il pilota dell’aereo uscito di pista è tornato oggi in sala operatoria

Il pilota dell’aereo uscito di pista
è tornato oggi in sala operatoria

Ha 50 anni, è ungherese, ed è stato sottoposto ad un intervento ad una vertebra.

Dopo essere stato sottoposto al riallinamento della colonna vertebrale in sala operatoria venerdì mattina nelle ore immediatamente successive all’incidente di Orio,il pilota del cargo uscito fuori pista è stato operato ad una vertebra nella mattinata di lunedì 8 agosto al «Papa Giovanni XXIII». Nella stessa struttura è tuttora ricoverato il primo ufficiale, un 29enne ungherese, suo connazionale.

Il pilota, un cinquantenne, ha riportato le ferite più gravi. Entrambi hanno avuto lo schiacciamento delle vertebre dorsali e lombari e sono sempre rimasti coscienti. Sono stati i vigili del fuoco a entrare in cabina e ad accompagnarli alle ambulanze poco dopo lo schianto, venerdì alle 4,07. L’imbottitura dei sedili ha attutito il colpo ed evitato loro la frattura del coccige, come succede spesso nel caso di cadute verticali. Ma le vertebre si sono schiacciate e fratturate. Il pilota è stato portato in sala operatoria venerdì mattina, sottoposto al riallineamento della colonna e a un’indagine scientifica per valutare le lesioni. Entrambi sono stati sottoposti a risonanza magnetica perché era compromessa più di una vertebra: il primo ufficiale ha terminato gli accertamenti nel tardo pomeriggio di venerdì e ha riportato una contusione midollare da schiacciamento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA