Il Sarpi manda in soffitta la quarta e quinta ginnasio

Il Sarpi manda in soffitta
la quarta e quinta ginnasio

Allo storico liceo classico da quest’anno scolastico le classi andranno dalla 1ª alla 5ª: «Cambiamento obbligato legato al rischio di confusione».

Anche il liceo Classico Sarpi si deve arrendere a mandare in soffitta la quarta e la quinta ginnasio, o meglio le loro denominazioni storiche. «Si tratta di una questione puramente terminologica – spiega il dirigente scolastico Antonio Signori -: avremo anche noi le classi che andranno dalla prima alla quinta liceo; dal punto di vista dei piani di studio però non cambierà nulla per i nostri studenti. Si tratta di un cambiamento obbligato, legato più che altro a rischi di confusione nell’emissione di certificati o diplomi, o nella comunicazione di dati al Ministero o alle Istituzioni scolastiche».

Un cambiamento che il Sarpi ha continuato a posticipare a differenza di altri classici, anche dalla nomea eccellente, che invece hanno adottato subito le disposizioni. Ora però la decisione non è più rimandabile. Era stata la Riforma Gelmini a prevedere un ordinamento diverso, e il conseguente cambio di nome anche delle prime classi del classico. «Chiamare le prime due classi del classico – aggiunge – quarta e quinta ginnasio aveva un senso quando le classi della scuola media preparatorie al classico, per distinguersi dalle altre, avevano lo stesso nome. Oggi invece, con la scuola che si apre sempre di più anche all’estero tutto questo non ha più senso: il nome diverso delle classi può essere motivo di confusione sia nei concorsi, ma anche quando servono diplomi per studi all’estero.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 2 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA