Il tram delle Valli compie 7 anni  22 milioni di passeggeri trasportati
Il tram delle Valli

Il tram delle Valli compie 7 anni
22 milioni di passeggeri trasportati

Domenica 24 aprile 2016 il Tram Bergamo – Albino spegne sette candeline offrendo al territorio un bilancio più che positivo: oltre 22 milioni di passeggeri trasportati (22.450.000), 3.847.000 chilometri percorsi e una pagella da 7+ per la qualità del servizio offerto (indagine di soddisfazione dei clienti 2015).

Nel corso del 2015, nel dettaglio, sono stati quasi 3,5 milioni i passeggeri trasportati (3.499.090, per la precisione), e più di cinquecento mila chilometri percorsi (540.882,41) per un totale di quasi 4 milioni di chilometri dall’avvio dell’esercizio nell’aprile del 2009 (3.847.000): una media standard di più trecentomila passeggeri al mese durante il periodo scolastico (circa 330.000 totali, di cui 13.200 passeggeri al giorno nei feriali scolastici, 8.000 passeggeri al giorno nei feriali non scolastici e 4.300 passeggeri al giorno nei festivi).

Si conferma sempre alto anche il tasso di puntualità del tram con il 99.9% delle corse giunte a destinazione entro i 5 minuti di ritardo. Da recenti indagini effettuate fra i viaggiatori della tramvia è emerso che il 17,5% di nuovi passeggeri, che prima del tram si spostavano in auto, hanno contribuito alla riduzione di circa 3,9 milioni km/annui di traffico veicolare privato.

Grazie a questi risultati si è registrata una riduzione annua di emissioni di agenti inquinanti pari a 730 t di anidride carbonica (CO2) in meno, 3,4 t di monossido di carbonio (CO) in meno, 170 kg di particolato (Pm10) in meno e 120 kg di particolato (Pm 2,5) in meno.

I risultati sono confermati anche dai dati dell’indagine di Customer Satisfaction 2015, che ha evidenziato la fedeltà consolidata della clientela TEB: il 31,5% degli utenti dichiara di utilizzare la tramvia dalla sua nascita, da più di 5 anni, il 36,5% negli ultimi 3 anni e il 17,5% dal 2015. Il motivo principale dell’utilizzo del tram è la comodità del viaggio (36,5%) per recarsi nel luogo di studio o lavoro (64%). Gli intervistati hanno inoltre dichiarato di utilizzare il tram in alternativa ad altri mezzi di trasporto, principalmente per evitare problemi di parcheggio e di traffico.

Il parcheggio gratuito d’interscambio di Albino risulta quello maggiormente utilizzato da chi sceglie il mezzo privato per raggiungere le fermate TEB; mentre, il 58% degli utenti dichiara di raggiungere quotidianamente a piedi la propria fermata di partenza.

Fondamentale per un’azienda di trasporto pubblico è poi l’affidabilità del servizio offerto (rispetto delle corse e delle fermate, frequenza e orario di inizio e fine servizio, caratteristiche intrinseche del servizio), che raggiunge un punteggio di 7.8 (valore costantemente in crescita dal 2011 ad oggi).

Filippo Simonetti, Presidente TEB: «Il Tram ha contribuito a trasformare il nostro territorio, ampliandone i confini, connettendo le persone ai servizi, generando valore economico, urbanistico e sociale. Un fiore all’occhiello della mobilità bergamasca. Il successo di questi sette anni non può che orientare le scelte infrastrutturali del futuro: il potenziamento metrotranviario di Bergamo è certamente strategico per rendere il territorio bergamasco ancora più competitivo. Oggi, infine, festeggiamo un risultato significativo anche per l’ambiente, la qualità dell’aria che respiriamo e la nostra salute. Un’importante “cura del ferro” che dedichiamo ai nostri cittadini».

Gianni Scarfone, Amministratore Delegato TEB: «In questi sette anni ci siamo occupati di rendere sostenibile la gestione del tram Bergamo – Albino: di progettare un servizio efficiente ed efficace, tra difficoltà economiche ed importanti trasformazioni istituzionali. Abbiamo lavorato con gli Amministratori, le Istituzioni, gli Enti e i territori; ci siamo impegnati per garantire il funzionamento di un’opera strategica per il territorio, di cui non sarebbe più possibile fare a meno. I più che buoni risultati di questi anni sono il frutto di un lavoro e di un impegno collettivo, a partire dalle donne e dagli uomini di TEB cui va il mio personale e sincero ringraziamento».


© RIPRODUZIONE RISERVATA