Il tram in Val Brembana avanza Il 20 gennaio incontro con i sindaci

Il tram in Val Brembana avanza
Il 20 gennaio incontro con i sindaci

Affidato allo studio Ets l’aggiornamento dello studio preliminare della tratta Bergamo-Villa d’Almè.

Tebha affidato alla Ets Spa di Villa d’Almè – grazie anche al contributo della Comunità Montana Valle Brembana (fondi del Consorzio Bim - Bacino imbrifero montano dei fiumi Brembo e Serio) e del Parco dei Colli di Bergamo -, l’incarico per l’aggiornamento dello studio preliminare della linea tramviaria T2 da Bergamo a Villa d’Almè, oggi modificato in progetto di fattibilità tecnica ed economica secondo il nuovo Codice appalti. Lo studio comprenderà gli elaborati tecnici relativi al tracciato, la descrizione del sistema tramviario, eventuali opere d’arte (ponti, viadotti, gallerie) e soluzioni alternative del tracciato, la verifica dei servizi esistenti al di sotto del sedime, eventuali espropri, le ipotesi di funzionamento dell’esercizio (orari, frequenza) e infine l’aggiornamento delle stime economiche dell’investimento.

La Società d’ingegneria Ets è la medesima che tra il 2008 e il 2009 - in associazione con altri soggetti -, aveva realizzato lo studio preliminare sulla Linea T2 e la relativa documentazione presentata al ministero dei Trasporti. Il termine di presentazione del progetto di fattibilità tecnica ed economica è previsto per marzo 2017. Venerdì 20 gennaio 2017, i rappresentanti di Teb insieme ai progettisti della Società Ets incontreranno ad Almè i rappresentanti dei Comuni interessati dall’attraversamento della Linea T2, della Comunità Montana della Valle Brembana e del Consorzio del Parco dei Colli di Bergamo, per dare continuità al tavolo di lavoro nato nel maggio 2016 con gli stessi Enti territoriali della Valle Brembana, e che deve portare alla realizzazione della nuova linea tramviaria Bergamo – Villa d’Almè.


© RIPRODUZIONE RISERVATA