Invalsi, rischio caos per gli studenti «Non bastano i computer»

Invalsi, rischio caos per gli studenti
«Non bastano i computer»

Al via le prove per gli studenti di terza media. Da quest’anno è obbligatorio l’uso dei computer. E gli istituti sono alle prese con dotazione scarse.

I test Invalsi sono le prove che hanno il compito di valutare il livello di apprendimento degli studenti italiani e che iniziano per tutte le classi terze della scuola secondaria di primo grado. Quest’anno però, con l’introduzione, per la prima volta, della prova al computer sono state messe alla prova anche le competenze organizzative dei dirigenti scolastici, che hanno dovuto far combaciare tutti i pezzi del puzzle: quasi 11.000 studenti on line tutti insieme, (poche) postazioni di pc, orari entro cui somministrare le prove, reti internet da controllare e potenziare. Il rischio caos è alto.

Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 4 aprile 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA