Lo spettacolo delle cascate del Serio Le migliori postazioni  per osservarle

Lo spettacolo delle cascate del Serio
Le migliori postazioni per osservarle

Domenica 20 agosto dalle 11 alle 11,30, aprono le cascate del Serio alla terza apertura della stagione. Spettacolo naturale che non stanca mai. Ecco quelli sono le postazioni migliori per ammirarla.

Per ammirare il triplice salto le postazioni migliori sono la sterrata per il Curò, là dove si lascia alle spalle la faggeta per inoltrarsi tra i pascoli o la zona dei grandi macigni, dove è stato costruito l’osservatorio floro - faunistico di Maslana. Per raggiungerli è necessario camminare per oltre un’ora da Valbondione. Altra località da cui si può ammirare la cascata è il Rifugio Campèl, posto a 1500 metri sopra Lizzola, al quale si può accedere utilizzando la seggiovia che inizia dal centro abitato.La Cascata del Serio è stata celebrata da poeti, scrittori e pittori che l’hanno immortalata nei loro componimenti e ritratta nei loro dipinti.

Le cascate del Serio

Le cascate del Serio
(Foto by Mirco Bonacorsi)

Su di essa è stata scritta anche una fantasiosa leggenda da Sereno Locatelli Milesi, pubblicata su «La Bergamasca». La leggenda narra che «nel punto in cui s’inizia il triplice salto sorgeva un tempo un maniero abitato da una bella castellana. Questa si era perdutamente innamorata di un pastore il quale, però, già era fidanzato con la figlia del padrone del gregge cui accudiva. La nobile donzella, pur di avere l’amore del pastore, fece segretamente rapire la fidanzata del pastore, rinchiudendola nelle segrete del castello. La poverina, disperata, cominciò a piangere. Il suo pianto sgorgò intenso, le lagrime formarono rigagnoli che misteriosamente divennero torrenti impetuosi che fecero crollare dalle fondamenta il castello. Anche il paesaggio si modificò: si formò un salto orrendo dall’alto del monte fino al pianoro a monte di Maslana». Da quel giorno cominciò lo spettacolo della cascata.

CASCATA DEL SERIO ILLUMINATA

CASCATA DEL SERIO ILLUMINATA

La leggenda è poi stata ripresa da Tarcisio Toncini che ha composto la lirica «Pianto della cascata». La lirica in questione la si può leggere sul volume «Le incomparabili cascate del fiume Serio», edito nel 1993 dal Comune di Valbondione


© RIPRODUZIONE RISERVATA