Meteo, torna il super anticiclone I giorni della Merla saranno primaverili
I giorni della Merla quest’anno saranno solo un ricordo

Meteo, torna il super anticiclone
I giorni della Merla saranno primaverili

Inverno di nuovo assente sull’Italia, con tempo in prevalenza stabile e secco per almeno due settimane; poi si attendono segnali di cambiamento. Temperature ben oltre la media e smog alle stelle.

Lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara, che spiega: «L’inverno torna ad assopirsi sull’Italia con l’arrivo di un nuovo anticiclone, decisamente anomalo per il periodo e dalle caratteristiche subtropicali. Per diversi giorni torneremo ad un regime meteo del tutto simile a quello dello scorso dicembre, con tempo spesso stabile e secco, anche se non per tutti soleggiato. Liguria, Toscana, poi anche parte delle tirreniche e la Valpadana verranno infatti interessati da nubi basse, foschie e locali nebbie che manterranno il tempo a tratti grigio ed uggioso, specie tra i settori liguri e quelli toscani dove si potrà avere anche qualche debole pioggia; altrove prevarranno condizioni soleggiate, specie in montagna».

«Le temperature saranno in aumento e si porteranno ben oltre le medie del periodo, quasi primaverili al Centrosud, ma anche in montagna – proseguono gli esperti di 3bmeteo –. Su Alpi ed Appennino lo zero termico tornerà infatti a superare i 2500-3000m, con punte di oltre 13-14°C a 1500 metri. Al Centrosud attesi picchi anche di oltre 15-16°C, fino a sfiorare i 20°C sulle Isole Maggiori. Qualche grado in meno al Nord e Toscana, ma su valori comunque sopra la media. Parvenze di inverno solo di notte con clima più freddo, ma sarà solo freddo da inversione termica e soprattutto su vallate alpine e pianure più interne. La tradizione dei giorni della Merla non verrà dunque rispettata quest’anno, anzi potrebbero essere tra i giorni più miti di questo mese di gennaio».

Immagini d’altri tempi....

Immagini d’altri tempi....

«Alta pressione vuol dire anche ristagno di smog ed inquinanti, che torneranno ad avvelenare le nostre città come a dicembre se non addirittura peggio – proseguono da 3bmeteo –. Tanto che la concentrazione dei PM10 sta già superando abbondantemente le soglie di allarme sulla Valpadana (in particolare in Lombardia). Verosimilmente la situazione sarà destinata a peggiorare entro fine mese, con numerose città fuori dai limiti consentiti per legge».

«Questa situazione meteo-climatica nuovamente dannosa ed anomala durerà probabilmente almeno un paio di settimane; dopo l’inverno potrebbe tornare a destarsi con tempo più instabile e freddo, ma serviranno ulteriori conferme dato che mancano ancora molti giorni» – concludono da 3bmeteo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA