Mille buche sulle strade bergamasche Guarda la mappa con i punti più pericolosi

Mille buche sulle strade bergamasche
Guarda la mappa con i punti più pericolosi

Quasi 14 mila buche – mille delle quali gravi – rilevate in quattro mesi sulle strade bergamasche. È il risultato del monitoraggio che i giornalisti de L’Eco hanno svolto, in via sperimentale e per la prima volta nella nostra provincia, con l’applicazione per smartphone «Roadchecker».

La app di fatto trasforma il cellulare in un rilevatore automatico delle buche che l’auto incrocia sull’asfalto. Da giugno a settembre i giornalisti hanno utilizzato, a rotazione, quattro dispositivi digitali, due smartphone e due navigatori TomTom, anch’essi con l’applicazione installata. E i risultati dell’indagine, inviati in tempo reale grazie al gps, non sono mancati: 13.895 le buche rilevate. Di queste, 8.573 sono risultate lievi (l’app ne rileva anche la «portata»), 4.317 sono state classificate come medie e poco più di mille (1.005), sono risultate gravi.

Negli ultimi giorni, in edicola con L’Eco di Bergamo, un approfondimento a puntate con tutti i risultati rilevate, le analisi e le reazioni da territori della provincia in cui sono state rilevate le buche più pericolose. L’inchiesta continuerà anche nei prossimi giorni.

Abbiamo realizzato una mappa interattiva con i dati geolocalizzati dal sistema di monitoraggio. Abbiamo riportato solo le buche classificate come “pericolose” e “molto pericolose”. Nella mappa si può cercare il proprio Comune ed evidenziare le buche per tipo di gravità.


© RIPRODUZIONE RISERVATA