Nidi Gratis: occhio alle scadenze  Ecco la guida per le famiglie

Nidi Gratis: occhio alle scadenze
Ecco la guida per le famiglie

Manca un mese alla scadenza della procedura per accedere alla misura «Nidi gratis» promossa ogni anno da Regione Lombardia. Ecco una guida semplice per presentare la domanda in modo corretto.

Regione Lombardia amplia l’offerta per accedere alla misura «Nidi gratis», ma occhio alle scadenze. Il 15 maggio 2018, precisamente alle ore 12, scade la procedura per accedere alla misura per l’anno in corso, il 2017/2018. Si tratta di un’opportunità molto importante per la famiglie, perché il costo dell’asilo nido non pesa in modo indifferente sul bilancio famigliare. Proprio per questo motivo, nella prima seduta di Giunta, il neo presidente Attilio Fontana, ha annunciato l’estensione della misura: «Sono stati stanziati – ha spiegato Fontana nella conferenza stampa post Giunta insieme all’assessore alle Politiche sociali, abitative e disabilità, Stefano Bolognini –, con una variazione di bilancio, tre milioni di euro per aumentare il numero di posti disponibili gratuitamente negli asili nido pubblici o privati convenzionati con il pubblico di circa il 15%, pari a 1.200 posti in più per il prossimo anno in tutta la regione».

Ecco una guida per presentare la domanda:

CHI PUO’ ACCEDERE

I soggetti destinatari sono i nuclei famigliari (coppie o monogenitori, compresi i genitori adottivi e affidatari) con figli frequentanti nidi e micronidi dichiarati dai Comuni che, in forma singola o associata, hanno aderito alla Misura “Nidi Gratis 2017-2018”.

I genitori devono possedere i seguenti requisiti:

a) indicatore della situazione economica equivalente - ISEE inferiore o uguale a 20.000 euro;

b) essere entrambi occupati o avere sottoscritto un Patto di Servizio Personalizzato ai sensi del d.lgs. n. 150/2015;

c) essere entrambi residenti in Regione Lombardia.

La Misura prevede che l’importo transiti direttamente dalla Regione ai Comuni interessati, quindi le famiglie non dovranno anticipare il pagamento delle rette.

COME PRESENTARE LA DOMANDA

Possono presentare la domanda dal 12 marzo al 15 maggio 2018:

• le famiglie impossibilitate a presentare la domanda per motivi indipendenti dalla loro volontà con bambini che hanno iniziato a frequentare prima di gennaio 2018, (vedi nel dettaglio l’allegato A al decreto n. 9747 del 04 agosto 2017);

• le famiglie che hanno presentato domanda nei periodi compresi fra settembre e dicembre 2017, - quindi con bambini che hanno iniziato a frequentare prima di gennaio 2018, la cui domanda risulta non ammessa in quanto non completa o non sottoscritta secondo le modalità previste,

Relativamente all’azzeramento della retta, per le famiglie che presentano la domanda dal 12 marzo :

• l’azzeramento della retta viene riconosciuto a partire dal mese di gennaio 2018 o dal mese di inizio di frequenza del bambino (se successivo), non essendo in alcun caso previsto il riconoscimento retroattivo di rette antecedenti il mese di gennaio 2018;

• le rette sono rimborsate se il Comune non ha emesso alcun titolo di pagamento nei confronti delle famiglie.

L’’ISEE di riferimento, inferiore o uguale ai 20.000 euro, per le domande presentate dal 12 marzo 2018 è:

• l’ISEE per il 2018 (ordinario) per le domande presentate per i bambini che hanno iniziato a frequentare gli asili nido e i micro-nidi a partire dal gennaio 2018,

• l’ISEE è quello già in possesso per il 2017.per le domande presentate per bambini che hanno iniziato a frequentare prima di gennaio 2018 (famiglie impossibilitate a presentare la domanda per motivi indipendenti dalla loro volontà; famiglie che hanno presentato domanda nei periodi compresi fra settembre e dicembre 2017, la cui istanza risulta non ammessa in quanto non completa o non sottoscritta secondo le modalità previste),

Per poter beneficiare della Misura Nidi gratis 2017-2018 i genitori che hanno già iscritto il bambino all’asilo nido/ micronido devono registrarsi in Siage seguendo le indicazioni del Manuale di profilazione e registrazione al servizio in SiAge che fornisce tutte le informazioni e indicazioni per l’accesso al sito www.siage.regione.lombardia.it..

Prima di avviare la procedura verificare presso il proprio Comune di residenza che questo abbia correttamente aderito all’avviso, oppure consultare l’allegato “Elenco dei comuni ammessi alla misura Nidi Gratis”. In caso il Comune non abbia aderito , non sarà possibile completare la domanda.

Per accedere a SiAge occorre:

• registrare l’utenza

• validare l’utenza

Modalità di accesso:

Accesso con utenza SPID - Non occorre il lettore di smartcard, la registrazione è semplice e non occorre attivare la procedura di validazione dell’utenza

Accesso con CNS/CRS - è necessario il lettore di smartcard e il pin della carta. Non occorre attivare la procedura di validazione dell’utenza

Accesso con username e password - La registrazione è semplice ma occorre attivare la procedura di validazione dell’utenza. La procedura di validazione si può attivare in due modi:

•caricamento del documento di identità in formato digitale

•con Cns/Crs, non occorre ne’ lettore ne’ pin.

Dopo aver inserito i dati richiesti SiAge genera automaticamente la domanda di adesione, compilata in tutti i suoi campi, che può essere controllata a video.

La procedura si conclude:

a) Se l’utente ha eseguito accesso con CNS/CRS o SPID sarà sufficiente procedere all’invio elettronico (conferma dei dati)

b) Se l’utente ha eseguito l’accesso con username e password potrà procedere in uno dei seguenti modi:

b1) dovrà scaricare la domanda in formato .pdf sottoscriverla mediante la firma digitale o la firma elettronica qualificata, e ricaricarla a sistema (occorre lettore di smartcard e pin di firma)

oppure

b2) dovrà stampare la domanda, firmare la copia cartacea, creare un’immagine tramite ‘scansione’ e ricaricarla a sistema unitamente alla copia del documento d’identità.

La profilazione sulla piattaforma SiAge permette solo l’accesso al programma, non determina titoli di priorità nell’accesso al finanziamento ed è necessaria per accedere alle agevolazioni di Regione Lombardia presenti in Siage.

Per le famiglie che hanno presentato la domanda correttamente dal punto di vista formale (ci sono tutti i dati e i documenti richiesti dal bando) non verranno inviate comunicazioni e la domanda passa direttamente alla fase di istruttoria. In questa fase viene verificata la rispondenza dei requisiti previsti dal bando (condizione economica, condizione occupazionale e residenza) a quanto dichiarato al fine dell’assegnazione della misura NidiGratis.

Si consiglia la lettura attenta delle faq qui sotto allegate soprattutto nella parte relativa alla modalità di presentazione della domanda in Siage (come caricare la domanda, quali documenti allegare etc etc).

Nidi Gratis 2017-2018 esclude espressamente esborsi della retta da parte delle famiglie che vengono ammesse. L’agevolazione è riconosciuta dal momento di inizio della frequenza al nido.

© RIPRODUZIONE RISERVATA