Nuova rotatoria per il parcheggio di Orio Entro l’anno la novità all’aeroporto

Nuova rotatoria per il parcheggio di Orio
Entro l’anno la novità all’aeroporto

Entro fine anno Sacbo realizzerà l’intervento tra lo svincolo della Nuova Cremasca e l’area sosta P3. Quasi 750 mila euro per rendere il traffico più scorrevole.

L’aeroporto cresce, i parcheggi anche e il traffico pure: tre buoni motivi per una nuova rotatoria. Comune, Provincia e Sacbo – società che gestisce l’aeroporto di Orio al Serio – hanno messo nero su bianco un atto integrativo all’accordo di programma che nel 2013 aveva dato il «la» alla realizzazione dei parcheggi a sosta lunga, quelli alle spalle della zona Centro Galassia e sulla destra della strada che conduce allo scalo, percorrendo la nuova Cremasca. In realtà l’accordo di programma aveva un obiettivo più ampio, quello della realizzazione di un Centro servizi aeroportuale rimasto poi sulla carta per le differenti evoluzioni del sistema-aeroporto: si sono solo realizzati i parcheggi dopo una lunga (lunghissima, estenuante…) trattativa per l’acquisizione delle aree da Aviostil, società del Gruppo Percassi. Trattativa chiusa a quota 23,5 milioni di euro.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 12 febbraio 2019

© RIPRODUZIONE RISERVATA