Nuovo stadio dell’Atalanta e sicurezza Ok alle telecamere che riconoscono i volti

Nuovo stadio dell’Atalanta e sicurezza
Ok alle telecamere che riconoscono i volti

Il restyling dell’impianto dell’Atalanta ha ottenuto le deroghe sui sistemi di accesso e controllo.

Esame passato, oggi la firma della convenzione a Palafrizzoni. Il progetto di restyling dello stadio di viale Giulio Cesare (futuro Gewiss Stadium) passa uno degli ostacoli più insidiosi, quello della Commissione provinciale vigilanza pubblici spettacoli. Un via libera non scontato, perché il progetto preparato dallo Studio De8 presenta elementi di forte novità, destinati a incidere in modo rilevante nell’iter del recupero di stadi nei centri abitati.

È il caso delle telecamere a riconoscimento facciale che verranno collocate nei varchi d’accesso all’impianto. Un’ipotesi che ha già scatenato negli anni passati il mondo ultrà: in primis quello romanista, preoccupato dell’introduzione di questa novità nel progetto del nuovo stadio capitolino o nel potenziamento dell’attuale sistema di videosorveglianza dell’Olimpico, approvato nel 2016 ma rimasto ancora sulla carta.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 22 gennaio 2019

© RIPRODUZIONE RISERVATA