«Per i giovani brembani lavoro nei boschi» Progetto della Diocesi per l’occupazione

«Per i giovani brembani lavoro nei boschi»
Progetto della Diocesi per l’occupazione

Il vescovo Beschi annuncia l’iniziativa della Diocesi: «Impiegati nel recupero delle aree boschive». Coinvolti Comuni, parrocchie e centri per l’impiego. Il libro del ministro Martina: «Serve nuova idea di sviluppo».

Un progetto di riqualificazione del territorio e di inserimento lavorativo nelle località dell’Alta Valle Brembana; una start up rivolta soprattutto ai giovani e che partirà nel 2018 su iniziativa della Diocesi di Bergamo. Ne ha parlato ieri alla Casa del Giovane il vescovo, Francesco Beschi, durante la presentazione del libro del ministro Maurizio Martina, «Dalla terra all’Italia. Storie dal futuro del Paese».

L’obiettivo del progetto, che coinvolgerà parrocchie, Comuni, Servizi sociali e Centri per l’impiego, è duplice: creare nuove prospettive di lavoro, intervenendo nella cura e nella riqualificazione ambientale, in particolare dei boschi. «Abbiamo scelto di destinare parte delle risorse dell’otto per mille a questo progetto, che metterà in sinergia tutto ciò che rappresenta la vita del bosco, dalla pulizia a ciò che il bosco può produrre, fino alla ripiantumazione – ha detto monsignor Beschi –. Vorremmo creare nuove opportunità in una zona in cui di lavoro ce n’è sempre meno e i giovani sono inevitabilmente attratti dall’ipotesi di trasferirsi».

Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale dell’Eco di Bergamo del 17 dicembre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA