Scopre i ladri in casa e li affronta Sessantenne preso a pugni

Scopre i ladri in casa e li affronta
Sessantenne preso a pugni

È successo a Ponte San Pietro. In azione due malviventi in cerca di oggetti preziosi nella stanza da letto. Il proprietario ha cercato di trattenerli, ma hanno sfondato la finestra e sono fuggiti.

Pensavano di fare man bassa di oggetti preziosi, invece si sono presi qualche pugno utile a mettere in atto una pronta ritirata. Questo l’esito di una tentata rapina impropria culminata in una colluttazione tra due malviventi e il proprietario di una casa nel quartiere Villaggio di Ponte San Pietro. I ladri sono riusciti a fuggire e il sessantenne ha riportato lievi contusioni. L’episodio è accaduto lunedì 13 febbraio verso le 19,30 in una palazzina in via degli Orti nel quartiere Villaggio di Ponte San Pietro. Tra l’altro per l’uomo si tratta del secondo tentativo di furto, dopo un incursione dei ladri il 25 gennaio scorso.

«Mentre ero in casa al piano primo ho sentito dei rumori nell’appartamento di mia figlia che si trova al piano terreno – racconta il proprietario della casa – sono sceso per vedere e ho trovato due sconosciuti nella stanza da letto che al buio stavano rovistando nei cassetti degli armadi. Quando hanno capito di essere stati sorpresi, si sono diretti verso la finestra della stanza, a questo punto ho tentato di fermarli ed è nata una colluttazione, durante la quale sono volati un po’ di pugni e spintoni. Poi hanno sfondato la finestra e sono fuggiti senza bottino. Prima uno e poi l’altro che ho tentato inutilmente di fermare. Il mio obiettivo era quello di riuscire a bloccarli fino all’arrivo delle forze dell’ordine. Invece non ce l’ho fatta e sono scappati».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 15 febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA