Selvino, c’è una cordata di investitori Riparte il progetto dello Skidome

Selvino, c’è una cordata di investitori
Riparte il progetto dello Skidome

Imprenditori locali e villeggianti investono sull’impianto indoor: nasce la Srl «Selvino Snow». Raccolti 300 mila euro: servono a rilevare il 50% della trentina Neveland e stilare il progetto «formato slim».

Ci sono le aziende più note dei selvinesi che hanno fatto fortuna, i villeggianti con villa sull’Altopiano – Beppe Bergomi compreso –, chi nello Skidome ha creduto fin dall’inizio. Assegno circolare alla mano, chi più (anche 30 mila euro) chi meno (mille euro, il valore di una quota), sabato scorso 11 febbraio, in gran segreto, hanno costituito la società che darà la svolta al progetto dell’impianto pensato per sciare tutto l’anno.

Si chiama «Selvino Snow», è una Srl e raccoglie una cinquantina di investitori: 48 si sono presentati sabato in sala Poieto davanti al notaio Angelo Bigoni, cash al seguito, mentre altri cinque, assenti per impegni o bronchiti varie, hanno già comunicato la quota che verseranno appena potranno raggiungere Selvino: 45 mila euro in tutto che andranno a sommarsi ai 255 mila raccolti durante l’assemblea che ha visto nascere Selvino Snow.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 15 febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA