«Servono donatori per Alessandro» La famiglia chiede aiuto ai bergamaschi

«Servono donatori per Alessandro»
La famiglia chiede aiuto ai bergamaschi

Alessandro Maria ha un anno e mezzo ed è affetto da una rara patologia del sistema immunitario.

Alessandro Maria ha un anno e mezzo ed è affetto da una rara patologia del sistema immunitario. Per i medici ha cinque settimane di vita se non trova un donatore di midollo compatibile. Alessandro è infatti affetto da Linfoistiocitosi Emofagocitica, una rara patologia del sistema immunitario che colpisce solo lo 0,002% dei bambini e non lascia speranze se non quella di un trapianto di midollo. I genitori e gli amici della famiglia di Alessandro hanno lanciato un appello, una corsa contro il tempo, per trovare un donatore compatibile. Hanno chiesto aiuto anche al nostro giornale e a tutti i bergamaschi.

Sulla pagina Facebook dedicata al loro bambino i genitori rivolgono un appello a tutti, mamma Cristiana è originaria di Napoli, papà Paolo di Colà di Lazise, da anni vivono a Londra ma si rivolgono anche e soprattutto all’Italia per trovare qualcuno che possa salvare il loro bambino. L’appello è ai donatori e anche ai non donatori: «Chiunque legge può aiutarci, vi prego, non vogliamo perderlo» scrivono su Facebook i genitori. Il 24 e 25 ottobre in piazza Angelo Sraffa a Milano dalle 9,30 alle 16,30 e sabato 27 ottobre a Napoli ci sarà una raccolta di campioni di saliva per l’iscrizione nel registro dei donatori.

Sulla pagina Facebook è stato postato anche un video che spiega bene chi e dove si può fare la donazione di midollo. Ricordiamo che la donazione di midollo è possibile solo se si ha un’età compresa tra i 18 e i 35 anni: è possibile in questo caso rivolgersi all’Admo (Associazione donatori midollo osseo) per ulteriori chiarimenti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA