Si perde in bici sul Canto Alto Rintracciato grazie a WhatsApp

Si perde in bici sul Canto Alto
Rintracciato grazie a WhatsApp

Un giovane ciclista di Treviglio è stato soccorso nel tardo pomeriggio di domenica 18 novembre sul Canto Alto, in territorio di Sedrina.

Lo sportivo, che ha 29 anni, ha perso l’ orientamento ed è finito in una zona particolarmente impervia e pericolosa. Così si è fermato e, tramite il numero unico di emergenza, verso le 17,50 ha richiesto l’intervento dei soccorsi, ai quali ha comunicato la propria posizione tramite messaggi.

Sul posto i vigili del fuoco di Zogno con un equipaggio di specializzati speleo-alpino-fluviali da Bergamo e il soccorso alpino. Arrivati all’ altezza del termovalorizzatore di Sedrina, i soccorritori sono saliti in direzione dei Prati Parini percorrendo una strada agro-silvo-pastorale. Il ciclista, che ha 29 anni, era partito ieri mattina da Treviglio, con l’ intenzione di fare il giro ad anello e poi rientrare nel pomeriggio. Ma nella discesa dai Prati Parini qualcosa è andato storto, ha perso l’ orientamento ed è ruzzolato nel bosco, finendo a pochi passi da uno strapiombo di diverse decine di metri e procurandosi leggere escoriazioni.

Impossibilitato a tornare sul sentiero ha deciso di chiamare i soccorsi, ai quali, tramite WhatsApp, è riuscito a fornire la sua geolocalizzazione per permettere un veloce ritrovamento. Vigili del fuoco e Soccorso alpino hanno lavorato in sinergia e sono riusciti a identificare la posizione del giovane, raggiungendolo verso le 19,20 e recuperando lui e la sua bicicletta, per poi accompagnarlo a valle fino alla partenza della strada prima e poi fino a Sedrina, dove sarebbe stato raggiunto dai parenti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA