Sollievo per Agnese, #forzaguerriera Si è svegliata dal coma, è fuori pericolo

Sollievo per Agnese, #forzaguerriera
Si è svegliata dal coma, è fuori pericolo

Agnese Romelli, la 17enne ciclista di Clusone vittima di un grave incidente sulle strade di Parre mercoledì 9 maggio, è fuori pericolo.

Gioia e un grosso sospiro di sollievo per una notizia che tutti speravano arrivasse, Agnese Romelli è uscita dal coma e sta cominciando la lunga e difficile strada del recupero. Ad annunciarlo su Facebook è il Velo Club Sarnico, la squadra per cui la 17enne di Clusone gareggia.

La conferma della mamma, Vittoria Trussardi, sempre sui social. «Agnese è fuori pericolo. In lenta e lunghissima ripresa. Grazie a tutti x le vostre preghiere. Il Grande Pittore ha modificato il disegno ma sarà comunque una fantastica opera d’arte. Perché la Vita va vissuta superando le paure».

La ragazza era rovinosamente caduta mentre si allenava sulle strade di Parre mercoledì 9 maggio, riportando un forte trauma cranico che aveva fatto temere il peggio. Agnese era stata sottoposta d’urgenza a un delicato intervento chirurgico all’ospedale Niguarda di Milano. Sabato 12 maggio è stata fatta uscire dal coma farmacologico.

Anche Alex Pitt ha postato poche ore fa, nel pomeriggio di sabato 12 maggio, un messaggio per informare tutti sul suo stato di salute: «Buon pomeriggio a tutti/e ...prima di iniziare la nostra diretta live testuale dell’ottava tappa arriva la notizia che tutti/e aspettavano e ringrazio il papà Alberto Francesco Romelli e la mamma Vittoria Trussardi che mi danno una gioia immensa a me e a tutti voi ... ...è iniziato da poche ore il risveglio dal coma, la riduzione dei farmaci e la sedazione per la nostra guerriera bergamasca di 17 anni ..la juniores Agnese Romelli e pian piano si sveglierà e uscirà dal coma con la notizia al 100% certa che non ha subito danni alla testa nell’impatto e questa e la notizia bella che ci tranquillizza tutti...». Pitt prosegue incoraggiando Agnese e la sua famiglia: « ....#forzaguerriera ...siamo tutti/e con te ...6 una roccia...».

© RIPRODUZIONE RISERVATA