Spese scolastiche, detrazioni online Quest’anno anche per materne e primarie

Spese scolastiche, detrazioni online
Quest’anno anche per materne e primarie

Tra le novità di quest’anno nella dichiarazione dei redditi c’è l’inserimento delle spese scolastiche direttamente nel modello 730 precompilato messo a disposizione di ciascun contribuente dall’Agenzia delle Entrate.

Per queste spese è possibile fruire della detrazione del 19% e in particolare si tratta delle spese sostenute per asilo nido, scuola secondaria e universitaria, corsi di perfezionamento e/o di specializzazione in istituti o università italiane o straniere, pubbliche o private (detrazione in misura non superiore a quella pagata per le tasse e i contributi degli istituti statali italiani), master, dottorati di ricerca, test di ammissione alle università.

Da quest’anno la detrazione spetta anche per le spese relative a scuole dell’infanzia (le materne) e scuole primarie (le elementari).

Per l’asilo nido la detrazione è pari al 19% della spesa fino ad un limite massimo di 632 euro per ciascun figlio (quindi detrazione massima di 120 euro). Detrazione che vale anche per l’asilo privato (fino all’importo altrimenti pagato dal genitore che iscrive il figlio presso una struttura pubblica)

Per materna, primaria e secondaria le spese sono detraibili al 19% fino al tetto massimo di 400 euro l’anno (detrazione di 76 euro)

Per quanto riguarda le tasse universitarie, mentre per quelle sostenute nel pubblico sono integralmente detraibili, quelle private e all’estero sono ammesse entro dei limiti ben precisi, ovvero le spese non possono superare l’importo del contributo pagato dallo studente per frequentare l’università statale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA