Strade, 100 chilometri di danni 4,6 milioni per gli asfalti in primavera

Strade, 100 chilometri di danni
4,6 milioni per gli asfalti in primavera

Tra buche, barriere di legno e sassi che «piovono» insieme all’acqua e alla neve, sulle strade continuano le difficoltà. Nella notte di sabato 17 marzo smottamento a Olera.

Intervento lampo nella notte di sabato 17 marzo da parte del Comune di Alzano Lombardo: le forti piogge che hanno insistito sulla Bergamasca per tutta la giornata hanno fatto scivolare lungo la strada che porta alla frazione Olera fango e detriti. Lo smottamento è avvenuto alle 23.45 circa ma in pochi minuti sul posto è giunta l’impresa incaricata dal Comune di ripulire la strada: operazione completata in poche ore visto che poco dopo le 2 di notte il passaggio era stato completamente liberato dal fango.

Tra buche, barriere di legno e sassi che «piovono» insieme all’acqua e alla neve, sulle strade continuano le difficoltà. Una situazione ben nota alla Provincia che «ha inserito nel bilancio 4 milioni e 600 mila euro – ricorda Pasquale Gandolfi, consigliere provinciale con delega alla viabilità – per asfaltature che verranno realizzate appena il meteo lo permetterà e che copriranno circa 100 chilometri di strade. Stiamo investendo anche sulle barriere: quest’anno oltre un milione per guardrail e muretti di protezione».

Nel frattempo «cerchiamo di intervenire in modo tempestivo sulle situazioni più delicate, nelle 24 ore successive alle precipitazioni», spiega Gandolfi. Al di là delle asfaltature, su strade come quella degli orridi di Bracca, della Via Mala, della Val Taleggio e sulla Rivierasca del Sebino tanti dei problemi sono legati ai massi che con il disgelo e il maltempo cadono sulla carreggiata.


© RIPRODUZIONE RISERVATA