Treni, si riprende dopo lo sciopero Convogli strapieni e qualche ritardo

Treni, si riprende dopo lo sciopero
Convogli strapieni e qualche ritardo

La situazione del trasporto ferroviario in Lombardia sta lentamente tornando alla normalità dopo lo sciopero. Ma i disagi non mancano, come segnalano molti pendolari: a partire da treni strapieni, oppure non sufficientemente capienti.

Trenord ha diffuso nel tardo pomeriggio di giovedì un comunicato: «Con l’attivazione della fascia di garanzia pomeridiana, alle ore 18 è ripresa regolarmente la circolazione dei treni in Lombardia. Lo sciopero, iniziato a mezzanotte di giovedì 17 dicembre, era stato interrotto dalle 6 alle 9 quando sono circolati oltre 300 treni per i viaggi dei lavoratori e degli studenti pendolari».

Ecco cosa sta succedendo

In particolare i pendolari si sono in alcuni casi lamentati perché alla ripresa del servizio sono stati utilizzati treni a un solo piano: insufficienti a contenere tutti coloro che dovevano viaggiare dopo la soppressione di tanti convogli.

In molte carrozze sono stati tantissimi coloro che sono stati costretti a viaggiare in piedi, o che hanno chiesto di poter aprire i finestrini per respirare meglio. Alcuni treni, proprio per la presenza di tanti viaggiatori, hanno accumulato ritardi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA