Un altro sindaco muore per il coronavirus È Balicco, primo cittadino di Mezzoldo
Raimondo Balicco, sindaco di Mezzoldo

Un altro sindaco muore per il coronavirus
È Balicco, primo cittadino di Mezzoldo

Un altro sindaco bergamasco morto per il coronavirus. Dopo Giorgio Valoti, primo cittadino di Cene, nella notte tra martedì e mercoledì 18 marzo è deceduto il sindaco di Mezzoldo, Raimondo Balicco.

Aveva 77 anni e abitava a Villa d’Almè con la moglie. Da due settimane era a casa influenzato, poi la situazione si era aggravata. Era tra l’altro grande amico proprio di Valoti. A differenza di quest’ultimo, leghista convinto, Balicco non era mai stato iscritto ad alcun partito. Balicco era stato rieletto nel 2017, dopo essere stato in carica dal 2002 al 2012. Per lungo tempo è stato anche ct della Nazionale italiana di corsa in montagna. La notizia ha fatto in breve tempo il giro del paese, suscitando grande cordoglio.

«Oggi ci tocca salutare un altro sindaco. Raimondo Balicco, sindaco di Mezzoldo, in provincia di Bergamo, se n’è andato per colpa del coronavirus. Balicco era, come tutti noi sindaci, innamorato del suo territorio. Un territorio così duramente colpito da questa terribile pandemia. Ci stringiamo alla famiglia di Balicco, ai suoi concittadini, ai suoi amici, a tutti i bergamaschi e a tutti i lombardi in un abbraccio che ci unisce da ogni angolo del nostro Paese». Lo ha dichiarato Antonio Decaro, presidente dell’Anci e sindaco di Bari.


© RIPRODUZIONE RISERVATA