Valle Imagna, lavori al Pertus Più «comfort» per le rane del laghetto

Valle Imagna, lavori al Pertus
Più «comfort» per le rane del laghetto

A Costa l’intervento di riqualificazione sul caratteristico specchio d’acqua a 1.300 metri. Obiettivo: migliorare l’habitat degli anfibi.

Per qualcuno è soltanto una pozza d’acqua, ma per molti è uno specchio naturale che riflette i colori di un paesaggio suggestivo ai piedi del Monte Tesoro e che ospita a quota 1.300 metri molte specie di rane e rospi.

Il laghetto del Pertus che attira, in qualsiasi stagione dell’anno, sia valligiani che villeggianti, da un paio di mesi è circondato da transenne e reti. A confermare i «lavori in corso» il sindaco di Costa Valle Imagna Umberto Mazzoleni che spiega l’apertura di un cantiere per la riqualificazione ambientale e il miglioramento dell’abbeveratoio, finalizzato alla conservazione degli anfibi presenti (rane e rospi), grazie ad un progetto della Comunità montana Valle Imagna cofinanziato dalla Regione Lombardia.

Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 10 gennaio 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA