Infarto nella piscina dell’hotel  Muore 49enne di Palazzago
Mario Paravisi con il figlio Andrea nell’ultima gita alla diga del Vajont

Infarto nella piscina dell’hotel

Muore 49enne di Palazzago

Dipendente di un’azienda grafica era in vacanza con la compagna e il figlio di 11 anni. Soccorso, ma il malore non gli ha dato scampo.

Doveva essere un fine settimana di relax e di svago per una famiglia di Burligo di Palazzago, invece nel tardo pomeriggio di sabato la vacanza si è trasformata in tragedia. Mario Paravisi, 49 anni, è stato stroncato da un malore improvviso mentre era in vacanza a Calalzo di Cadore, sulle Dolomiti in provincia di Belluno.

Paravisi, dipendente dell’azienda Arti Grafiche Johnson spa era insieme alla compagna Noemi Mangili, anche lei 49 anni, e al figlio Andrea di 11 anni: avevano deciso di trascorrere un fine settimana nel Veneto e infatti avevano visitato i luoghi del disastro provocato dalla diga del Vajont ed erano rientrati in hotel a Calalzo di Cadore.

In attesa della cena, verso le 18,30, Mario e il figlio Andrea hanno deciso fare una nuotata nella piscina dell’hotel mentre la signora Noemi era rimasta a riposare nella stanza. Dopo pochi minuti il figlio è arrivato per avvisarla che poteva rilassarsi con l’idromassaggio, allora la signora si è recata nell’area della spa e lì nella vasca della piscina ha fatto la terribile scoperta: il corpo di Mario Paravisi era sott’acqua, immobile. Più volte ha tentato di chiamarlo, ma senza alcun esito, così ha allertato la direzione dell’hotel che ha mobilitato i soccorsi. Sul posto è arrivata l’auto medicalizzata e il personale medico si è prodigato per cercare di far battere di nuovo il suo cuore, ma non c’è stato niente da fare: l’ infarto non gli ha dato scampo. La salma di Paravisi è stata portata nella camera mortuaria del cimitero del paese.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 3 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA