La Rocca di Romano cade a pezzi - foto  Parte la campagna: adotta un mattone
Una immagine che testimonia il degrado della Rocca di Romano (Foto by (foto Michela Pani))

La Rocca di Romano cade a pezzi - foto

Parte la campagna: adotta un mattone

L’associazione Iconema lancia l’allarme per il restauro conservativo dello storico edificio. Serve una macchina virtuosa: pare la campagna «Adotta un mattone».

Allarme per la salute della Rocca a Romano: lo ha lanciato la nuova associazione «Iconema», che ha deciso di adottarla e di farne uno degli obiettivi prioritari della sua azione. A cominciare dal prossimo dicembre con il lancio della campagna di raccolta fondi per il restauro conservativo del castello.

L’obiettivo è quello di poter fare a Romano quello che è stato realizzato con il castello di Pagazzano. La nuova associazione nei giorni scorsi si è presentata proprio nella Rocca, mostrando anche un reportage fotografico sugli spazi e sui locali che non sono aperti al pubblico.

«Si chiamerà “Adotta un mattone” la campagna di raccolta fondi per la Rocca» anticipa Silvia Carminati, architetto e storico dell’arte, presidente della neonata associazione che ha 9 soci fondatori tra cui il vice presidente Nicoletta Lamera ristoratrice, e il tesoriere Emiliano Bellini, architetto.

La Rocca di Romano è spesso sconosciuta anche ai romanesi. Dice Silvia Carminati: «Siamo “pericolosamente” abituati a vederla, diamo per scontata la sua presenza, ma la salute della Rocca è fortemente in pericolo. Tanto che bisogna fare qualcosa e subito e abbiamo promosso la campagna di raccolta fondi».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 7 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA