Sabato 12 Luglio 2014

Vacanze, ombrelloni chiusi

E passa solo lo straniero

Non c’è alcun dubbio: quest’anno solo una percentuale esigua di italiani si concederà la tradizionale vacanza estiva. I primi dati a consuntivo rilevati dall’Osservatorio Nazionale Federconsumatori, attestano infatti che solo il 31% degli italiani (pari a circa 18,6 milioni di cittadini) è in partenza per le vacanze estive.

Dati confermati da Federturismo-Confindustria e, oggi, anche da Federalberghi, Prosegue, quindi, la forte contrazione della domanda turistica iniziata in questi anni, che rispecchia chiaramente il disagio economico degli italiani. Basti pensare che il numero di cittadini che vanno in vacanza è passato da 29,4 milioni nel 2008 a 18,6 milioni stimati nel 2014 (come si evince dalla tabella sottostante).

«Una riduzione drammatica, a maggior ragione se si pensa che il turismo è un settore chiave per l’economia del nostro Paese. Il rilancio di tale comparto rappresenta un’enorme opportunità di crescita occupazionale e di sviluppo», dichiarano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, presidenti di Federconsumatori e Adusbef.

Nel complesso, dal primo gennaio al 30 giugno si conferma la prevalenza della componente estera su quella interna, con una quota di mercato che nel semestre si è attestata al 51,8% .

© riproduzione riservata