Reality «Italia's Next Top Model»
L'allenatore è un bergamasco

Reality «Italia's Next Top Model» L'allenatore è un bergamasco

C’è un bergamasco in tv, su Sky Uno canale 109, nel reality Italia’s Next Top Model. Non è una ragazza con aspirazioni a entrare nel circuito internazionale delle modelle, ma un uomo, uno sportivo, Stefano Rigamonti, già eccellente atleta di kickboxing, ora istruttore di corpo libero.

Rigamonti abita a Seriate ed è titolare di uno studio di commercialista a Bergamo, nell’antico Borgo San Leonardo. Dal passato a un tuffo nel presente, nel reality televisivo. Rigamonti è l’istruttore di stretching, fitness, difesa personale e kick delle ragazze che partecipano al programma da cui uscirà una vincitrice che avrà l’opportunità di essere invitata alle sfilate più prestigiose nel mondo.

Le ragazze, selezionate fra migliaia di concorrenti in tutta Italia, abitano dallo scorso 15 settembre in via Mecenate a Milano, in ambienti dell’agenzia di produzione televisiva Magnolia del bergamasco Giorgio Gori. Qui trascorrono i giorni senza telefono, senza tv, senza contatti: sino a fine novembre. In tutto questo tempo partecipano a lezioni di recitazione, camminata, nutrizione, psicologia, postura e anche kickboxing e difesa personale.

Le telecamere scrutano tutto e il programma è trasmesso in prima serata al venerdì, condotto da Natasha Stefanenko. Nei sette giorni da giovedì 12 a mercoledì 18 novembre, in almeno quattro strisce quotidiane, Rigamonti sarà su Sky Uno con le sue lezioni di kickboxing. Spiega: «È il terzo anno del programma e la seconda volta che partecipo. È accaduto che la producer di Magnolia, Daniela Bagattini, bergamasca, si è rivolta a Sportpiù per un istruttore di kickboxing. E sono stato indicato io. Valutati il mio curriculum e la preparazione atletica e tecnica, sono stato ammesso nello staff docenti delle modelle».

La sua lezione dura circa tre ore. «Facciamo ginnastica dolce - spiega Rigamonti -, mobilità articolare, stretching, scarico della colonna vertebrale, fino alle spaccate e tecniche di kickboxing alla loro portata come il jab, il pugno diretto, il calcio frontale e il calcio ad ascia».

Quest’ultima è una mossa di cui Rigamonti è stato uno dei più ammirati stilisti in Europa. Martedì scorso la sua lezione nel reality è stata focalizzata sulla difesa personale e lo stalking. «Sono elementi importanti nel bagaglio professionale delle ragazze di Next Top Model, tutte molto belle e pertanto più esposte al rischio di incorrere in situazioni rischiose».

Secondo Rigamonti, la kickboxing impartita alle aspiranti modelle ha anche altre virtù: «È molto utile per far fluire l’energia che le ragazze hanno dentro: la kick aiuta a liberarsi dalle tensioni inevitabili in un ambiente stressante come le sfilate di moda; il lavoro aerobico è utile per forgiare la personalità, che diventa un valore aggiunto nella modella che sfila in passerella e si distingue dalle altre per sicurezza di sé».

L’ultima registrazione del reality sarà il 27 novembre e Rigamonti farà parte della giuria che nominerà la vincitrice. Con lui gli altri docenti del reality e i componenti fissi della giuria: la Stefanenko, la top model Nadège, la giornalista Giusy Ferrè e Michael Giannini dell’agenzia di management.

© RIPRODUZIONE RISERVATA