Lunedì 01 Febbraio 2010

Bergamo, nasce un'associazione
per lo scultore Piero Cattaneo

A sei anni dalla scomparsa dello scultore bergamasco Piero Cattaneo è nata a Bergamo una associazione che porta il suo nome. Voluta dalla famiglia, da alcuni collezionisti e ammiratori, ha come scopo principale quello di divulgare l’esperienza artistica di Cattaneo in relazione al contesto storico culturale nel quale ha operato. Promuovere e valorizzare le sue opere in ambito nazionale e oltre confine attraverso l’individuazione, la creazione e la gestione di mostre monografiche a lui dedicate.

L’obiettivo primario che l’associazione si prefigge per il futuro è quello di organizzare un evento in Lombardia, sua terra natale. Ma non mancano progetti per mostre all’estero, dove l’artista è molto conosciuto e ha esposto in passato. Nell’attuare questo proposito si vuole compiere un’importante azione culturale, volta all’arricchimento conoscitivo da parte della collettività.

Il primo passo dell’Associazione è stato la creazione del sito web www.pierocattaneo.it, che contiene numerose informazioni sull’artista e diverse sezioni tra cui una ricca biografia, un’antologia critica e fotografie delle sue più importanti sculture. Alla consultazione di studiosi e ricercatori sarà disponibile a breve l’archivio, prezioso patrimonio degli eredi, che raccoglie la documentazione riguardante l’attività e le opere dell’artista. Il materiale conservato e attentamente studiato sarà utilizzato nella stesura del catalogo generale a lui dedicato.

«Con la costituzione di questa Associazione – afferma Francesca Lorandi Cattaneo, moglie dell’artista – gli eredi e i soci fondatori auspicano che l’interesse per la sua figura e per sua attività, trovi tra i numerosi estimatori e tra le istituzioni pubbliche e private un rinnovato e considerevole interesse».

Nel corso degli anni Ottanta e nei primi anni Novanta vennero commissionate a Cattaneo alcune importanti opere scultoree da parte di privati ed enti pubblici. Tra queste si segnalano gli apparati per la chiesa “Matris Domini” nella Città Alta e due interventi a carattere monumentale: uno destinato alla sede centrale del Credito Bergamasco, l’altro presso la direzione generale Gruppo Siad.

Nel corso della propria carriera Cattaneo espose le sue creazioni sia in Italia che all’estero, vincendo numerosi premi e riscuotendo consensi da parte della critica. Dopo la sua scomparsa, avvenuta nel giugno 2003 all’età di 73 anni, lasciò un considerevole patrimonio artistico, che l’associazione ora intende far conoscere in tutto il mondo.

r.clemente

© riproduzione riservata