Mercoledì 10 Febbraio 2010

Fontana di scena al Bobadilla
Grande successo, guarda il video

Un altro grande comico di Zelig è sbarcato sul palcoscenico del Bobadilla di Dalmine. Martedì 9 febbraio i riflettori si sono accesi su Fabrizio Fontana, più noto al grande pubblico come «James Tont», lo strampalato ed improbabile agente segreto in cravattino e bretelle, che nel corso delle sue mirabolanti avventure è solito storpiare tutti i proverbi possibili.

Ma Fabrizio non si è limitato alla creazione di questo riuscitissimo personaggio, ormai celebre è anche il concorrente di quiz televisivi, Gianmaria Fontana, il quale, anche senza essere interpellato, irrompe sulla scena sparando una raffica di risposte, precedute dall'immancabile tormentone: «Le so tutte!».

L'ultima sua mirabolante invenzione è stata l'originalissimo «Pelo», che irride alle disavventure dell'escrescenza pilifera umana: nascita, vita e caduta. Il bagaglio comico di Fontana, inoltre, prevede inoltre un'infinita gamma di personaggi inediti e di monologhi, nei quali l'artista, mettendosi a nudo, crea attraverso la sua spontaneità una naturale empatia con il pubblico. Come definire la comicità di Fabrizio Fontana? Un cubo a sette facce adattabile ad ogni tipo di pubblico e situazione: diretto, demenziale, intelligente e geniale.

Martedì sera Fontana ha riscosso l'ennesimo, grande successo al Bobadilla. Meritato, perché è veramente un grande artista.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata