Domenica 14 Febbraio 2010

Duccio Demetrio
il 18 alla Ubik

Giovedì 18 febbraio alle 18,30 Duccio Demetrio sarà alla libreria Ubik di Bergamo, in via S. Alessandro, per presentare il libro "Ascetismo metropolitano", ed. Ponte alle Grazie. Introdurrà l'incontro Filippo Indovino del Liceo Scientifico Statale Filippo Lussana.

SCHEDA DEL LIBRO - Si può essere atei e profondamente religiosi. Si può essere agitati da un genuino bisogno di rapporto con la trascendenza senza che questo implichi la fede in un dio, o in principi impersonali come nei culti orientali. E la città è il luogo ideale per esercitare e approfondire questa religiosità civile e inquieta, mossa dal dubbio e dal bisogno: il bisogno umanissimo di trovare un senso profondo e tutto mondano alla vita individuale e collettiva.

Nell'aspro e rigido dibattito fra atei e credenti, questo libro fa un passo in avanti, rivendicando il carattere specificatamente e intensamente religioso del modo in cui molti atei affrontano i problemi profondi del senso dell'esistenza e dell'universo. Un modo cioè che non riguarda solo la razionalità, ma riguarda bisogni arcaici e ineliminabili della nostra vita psichica, in grado di fornire significato – un significato ateo e religioso – all'esistenza.

L'AUTORE - Duccio Demetrio insegna filosofia dell'educazione all'Università degli studi di Milano Bicocca, è da sempre attento osservatore della condizione adulta e dei suoi problemi esistenziali. Ha fondato e dirige la Libera Università dell'Autobiografia di Anghiari e la Società di Pedagogia e Didattica della Scrittura. Tra le sue moltissime opere: Filosofia dell'educazione ed età adulta (Utet, 2003), Manuale di educazione degli adulti (Laterza, 2003) e, per Raffaello Cortina, Raccontarsi (1996), Elogio dell'immaturità (1998), Autoanalisi per non pazienti (2003), Filosofia del camminare (2005), La vita schiva (2007), La scrittura clinica (2008), L'educazione non è finita (2009).

k.manenti

© riproduzione riservata