Mercoledì 24 Febbraio 2010

Rizzi Brignoli a New York
debutta al Metropolitan

Roberto Rizzi Brignoli, la bacchetta bergamasca che ha calcato i più celebri palcoscenici dei teatri, si appresta a debuttare nel mitico Metropolitan di New York nella direzione della Boheme di Franco Zeffirelli. Esordio al Met anche per Riccardo Muti - che considera Rizzi Brignoli il suo pupillo -  con Attila, in apertura della nuova stagione del prestigioso teatro dell'Opera newyorchese.
Intanto il sovrintendente Peter Gelb manda in pensione Zeffirelli, ma non la sua storica Boheme. Ed il famoso tenore (ma anche baritono e direttore) Placido Domingo, che subirà nei prossimi giorni un intervento chirurgico preventivo dopo avere accusato dolori addominali, dovrà riposare per circa sei settimane.

Nonostante i fischi della scorsa apertura di stagione, Gelb ha confermato la Tosca del fantasioso Luc Bondy, mandando in soffitta quella storica di Franco Zeffirelli. Al regista fiorentino non rimarrà che la Boheme (rappresentata 17 volte) che vedrà appunto il debutto del maestro Roberto Rizzi Brignoli. Scelta contemporanea anche per La Traviata, con l'arrivo a New York, in chiusura di stagione, della ormai mitica versione modernista di Willy Decker sotto la direzione di Gianandrea Noseda.

e.roncalli

© riproduzione riservata