Giovedì 11 Marzo 2010

Creberg Teatro, rinviato a maggio
il «Recital» di Marco Marzocca

Lo spettacolo Recital di Marco Marzocca previsto per venerdì 12 marzo al Creberg Teatro Bergamo è stato spostato all'8 maggio. Il rinvio - spiega una nota del teatro - si è reso necessario causa impegni televisivi dell'artista. La produzione dello spettacolo ha comunicato che «l'artista non potrà effettuare la replica prevista a causa del suo contratto in essere con Distretto di Polizia».

I biglietti già acquistati per venerdì 12 marzo - si legge in un comunicato - sono validi per la nuova data dell'8 maggio. Chi invece desidera il rimborso può rivolgersi al teatro o alla prevendita dove è stato acquistato il biglietto entro il 31 marzo 2010. I biglietti acquistati alle filiali del Credito Bergamasco verranno rimborsati al botteghino del teatro.

Lo spettacolo
“Recital” è ricco di novità e dei più amati pezzi di repertorio. Le “svampatissime” vicende di Ariel (il domestico filippino di casa Bisio, reso celebre da Zelig), i folcloristici racconti dell'ex pugile Cassiodoro e le inenarrabili memorie del Notaio potranno esser rivissute dal pubblico con l'appassionante e magica ritmica del tempo teatrale, ben più emozionante di quello televisivo.

La grandissima capacità d'osservazione, acquisita e sviluppata da Marzocca nel corso della sua quindicinnale carriera artistica, si manifesta palesemente nella caratterizzazione, assolutamente universale, dei suoi personaggi davanti ai quali lo spettatore esplode in una risata immediata perché immediata ne è la percezione. La cadenza cantilenante ed assecondante di Ariel, il rintronamento di Cassiodoro, il continuo rimbrottare del Notaio sono in realtà quegli stessi elementi che lo spettatore individua nelle persone con cui si confronta nella società odierna, multietnica e più varia che in passato.

La presenza di un attore comico della portata di Stefano Sarcinelli (tra l'altro anche stimatissimo autore di testi televisivi), e quella di un brillante cantautore come Max Paiella molto amato dal pubblico radiofonico per le geniali “serenate coniglie” ed approdato di recente a "Zelig Off", siglano la certezza di un prodotto ben congegnato e confezionato appositamente per dare agli spettatori tante e tante risate, restando comunque godibile da tutte le fasce di età perchè certamente spurio da volgarità ed eccessi di ogni tipo.

r.clemente

© riproduzione riservata